Archivio storico comunale

Prima dell'avvio del riordino e dell'inventariazione dell'archivio storico comunale, è stata realizzata un'importante opera di censimento dello stesso a cura della dott.ssa Lauretta Operti con l'aiuto di Erika Guichardaz.

Tale lavoro è stato propedeutico al riordino definitivo, per il quale è stata incaricata la dott.ssa Federica Giommi ed ha permesso un approccio più razionale alla mole di documentazione presente nel sottotetto delle scuole elementari e sparsa in vari altri locali del vecchio municipio.

A gennaio 2009 hanno preso il via i lavori di riordino ed inventariazione dell'Archivio storico comunale di Jovençan e si sono conclusi nel mese di novembre 2010.

Una parte della documentazione, quella più antica, si trovava nel sottotetto delle scuole elementari, mentre la parte più recente, era conservata in Municipio. Al termine dei lavori di riordino, tutta la documentazione è stata riunita nei nuovi locali comunali e l'archivio storico è aperto al pubblico negli orari di apertura degli uffici comunali.

"L'archivio si è presentato in uno stato di estrema disgregazione, dovuta sia alla soppressione del comune con aggregazione come frazione a quello di Aosta avvenuta nel 1928 (e al conseguente trasferimento di parte delle carte nel Municipio di Aosta nel 1928 e restituzione delle stesse al ricostituito comune di Jovençan nel 1946), sia a un precedente intervento di riordino non portato a termine nel 1994.

La serie di deliberazioni, gli atti più importanti per la ricostruzione della storia dell'ente e della comunità, inizia nel 1767. Purtroppo due volumi di deliberazioni originali che coprono gli anni 1849-1866 sono stati intaccati dalle muffe e non sarà possibile darli in consultazione, se non dopo un intervento di restauro.

L'archivio conserva un ricco fondo catastale con libri terrieri, catasto sardo (1770), libri di trasporto (cioè passaggi di proprietà) e tutta la documentazione preparatoria per il Catasto d'Origine dello Stato (il catasto post-unitario che prende le mosse dalla legge 1° marzo 1886 n° 3682 sul riordino dell'imposta fondiaria).

Accanto al fondo principale prodotto dall'ente Comune di Jovençan, l'archivio conserva altri piccoli fondi documentali prodotti da altri enti o istituti autonomi. Fra questi preme segnalare il nucleo di documentazione del "Demanio frazionale di Giovensano", ente creato dopo la soppressione del comune nel 1928 e deputato all'amministrazione dei beni mobili e immobili della frazione di Jovençan, con particolare riguardo alle foreste.

Fra gli altri fondi aggregati vanno segnalati quello delle Scuole elementari, con registri di classe dalla fine dell'Ottocento agli anni Sessanta del Novecento; quello della Congregazione di Carità e del succedaneo Ente Comunale di Assistenza (ECA), istituzioni di beneficenza che avevano il compito di assistere i bisognosi; quello del Giudice Conciliatore, istituito con la legge 6 dicembre 1865, n° 2626, come organo della giurisdizione contenziosa in materia civile e competente per le controversie di modico valore (dal 1991 di competenza del Giudice di Pace) e infine un corposo nucleo di documentazione prodotta dal Comune di Gressan, anche questo soppresso nel 1928."

Federica Giommi

Allegati

Per saperne di più